Antibioticoresistenza: l’importanza di prevenire questo fenomeno in crescita - Salvator Mundi International Hospital
MENUMENU
    • 01 MAR 18
    Antibioticoresistenza: l’importanza di prevenire questo fenomeno in crescita

    Antibioticoresistenza: l’importanza di prevenire questo fenomeno in crescita

    L’antibiotico-resistenza è oggi una delle problematiche socio-sanitarie più rilevanti. “Il fenomeno dell’antibiotico resistenza – come ricorda la dott.ssa Rita Presutto, direttrice del laboratorio di analisi cliniche e microbiologiche – rappresenta oggi un vero allarme per la salute pubblica. I fattori alla base di questo fenomeno sono molteplici e complessi, ma la pressione selettiva esercitata dall’utilizzo indiscriminato degli antibiotici, usati spesso in automedicazione o addirittura talvolta prescritti per debellare anche semplici infezioni virali, notoriamente non rispondenti a tali terapie, ne è un determinante importantissimo, ma facilmente correggibile con un’adeguata informazione sanitaria”.

    L’Organizzazione Mondiale della Sanità parla di 500 mila casi di infezioni antibioticoresistenti nel mondo.

    I dettagli del quadro mondiale nell’articolo di la Repubblica Salute che abbiamo selezionato per voi.

    Nell’articolo si parla dell’Italia come di “uno fra gli Stati europei meno virtuosi. Il nostro Paese è ai primi posti in Europa per consumo di antibiotici negli animali e al secondo posto per consumo umano, oltre a essere tra i Paesi con la prevalenza maggiore di ceppi resistenti (Escherichia Coli, Klebsiella Pneumoniae, Staphylococcus Aureus), che si è attestata tra il 25% e il 50% nel 2015”.

    L’antibioticoresistenza resta un problema importante e pericoloso soprattutto negli ospedali italiani, dove, ogni anno, i pazienti ricoverati contraggono dalle 450 alle 700 mila infezioni. Rischi che si possono prevenire con piccoli fondamentali accorgimenti come un corretto lavaggio delle mani. Un gesto così rilevante che il Ministero della Salute ha standardizzato in 5 momenti fondamentali e che noi in SMIH mettiamo al primo posto ogni giorno, con la teoria e con la pratica dei comportamenti, seguendo i protocolli scientifici della B-BS (Behavior-Based Safety).