Centro per la prevenzione e cura della litiasi della colecisti e delle vie biliari - Salvator Mundi International Hospital
MENUMENU
  • Centro per la prevenzione e cura della litiasi della colecisti e delle vie biliari

    Il Centro del Salvator Mundi International Hospital (SMIH) è dedicato alla diagnosi e cura dei calcoli della colecisti.

    Nel nostro Centro è possibile diagnosticare e curare i diversi tipi di liatasi biliare e delle sue complicanze (colecistite acuta, litiasi del coledoco, colangite e pancreatite acuta). Non solo chirurghi, ma anche radiologi, anestesisti, gastroenterologi, nutrizionisti e fisioterapisti, collaborano per garantire un trattamento completo del paziente fino alla sua guarigione ed anche nel post operatorio.

    La calcolosi della colecisti è la presenza di calcoli (colelitiasi) all’interno della colecisti. Circa il 20% della popolazione adulta italiana è affetta da colelitiasi, con una maggiore prevalenza nel sesso femminile e in età avanzata. Con il progredire dell’età la differenza tra i sessi si riduce.
    In alcuni casi i calcoli possono interessare tutto l’albero biliare e cioè il sistema che porta la bile dal fegato all’intestino.

    Frequentemente i pazienti affetti da colelitiasi non hanno nessuna sintomatologia. Solo nel 20% dei casi sono presenti sintomi specifici che vanno dai dolori epigastrici fino alla vera e propria colica biliare. Bisogna inoltre dire che nel tempo il 20% circa dei pazienti con colelitiasi asintomatica diventa sintomatico.
    La colica biliare è un dolore localizzato all’ipocondrio destro e/o all’epigastrio, abbastanza intenso da costringere il paziente a interrompere ogni attività e ricorrere a farmaci contro il dolore. Il dolore appare spesso irradiato alla spalla destra e può essere accompagnato da vomito, febbre e ipotensione.
    Una correlazione ancora significativa, sebbene minore, è stata rilevata tra presenza di colelitiasi e sindrome dispeptica con riferita intolleranza a cibi grassi e fritti e sensazione di pesantezza all’ipocondrio destro.
    Anche il fango o sabbia biliare può manifestarsi con la colica biliare o, più raramente, già con i sintomi delle complicanze, in particolare della pancreatite acuta.

    DIAGNOSI DELLA COLECISTI
    L’indagine di scelta per la diagnosi della colelitiasi è l’ecografia epatica che permette, oltre che di individuare la presenza di calcoli, anche di visualizzare le pareti della cistifellea e il circostante parenchima epatico. Esami più specifici come la colangio RMN possono essere richiesti dallo specialista nel caso in cui si abbia un sospetto di litiasi della via biliare.

    TRATTAMENTO DELLA COLECISTI
    Negli anni precedenti si tendeva a trattare chirurgicamente solo i soggetti che avessero manifestato dei sintomi legati alla presenza dei calcoli nella colecisti. Ad oggi la chirurgia ha fatto dei “passi da gigante” e pertanto è possibile trattare anche i soggetti asintomatici con basso rischio. L’intervento chirurgico di colecistectomia viene eseguito in via laparoscopica mini-invasiva, dal Prof. Giuseppe Maria Ettorre e dal suo team. La chirurgia laparoscopica permette una ripresa estremamente rapida del paziente che può riprendere ad alimentarsi già la sera dell’intervento. Inoltre si ottiene un risultato estetico estremamente soddisfacente con piccole cicatrici addominali. Il follow-up è garantito dai professionisti della struttura e da una serie di servizi integrati e mirati per i pazienti. Tra questi il nostro Centro di Fisioterapia e Riabilitazione, FISIOSMIH, specializzato nel seguire anche i pazienti sportivi nel loro percorso di recupero.

    Brochure Centro per la prevenzione e cura della litiasi della colecisti e delle vie biliari

    Patologie