I nostri pazienti e le loro storie: l’esperienza di Amy P - Salvator Mundi International Hospital
MENUMENU
    • 19 APR 19
    I nostri pazienti e le loro storie: l’esperienza di Amy P

    I nostri pazienti e le loro storie: l’esperienza di Amy P

    Può raccontarci qualcosa della sua esperienza in Italia?

    In questo periodo vivo a Roma e studio Lingue Moderne all’Università Roma Tre.

    Recentemente si è ferita a una gamba mentre sciava in Abruzzo. In quale località si trovava e cosa è accaduto?

    Ero a Ovindoli, in Abruzzo, a sciare con un gruppo di amici. Stavamo scendendo su una pista piena di rocce e ghiaccio quando ho perso il controllo e sono caduta, finendo in una spaccata. Abbiamo chiamato l’ambulanza e sono stata portata al pronto soccorso.

    Cosa è successo dopo? Chi ha chiamato?

    Dopo i primi accertamenti al pronto soccorso locale (radiografie, TAC, esami del sangue, ecc.) mi hanno consigliato di fare una risonanza magnetica. Tornata a Roma, ho chiamato il Dott. Andrea Guerriero per prenotare una risonanza per l’indomani, ma lui mi ha consigliato di recarmi quella stessa sera a UPMC Salvator Mundi International Hospital, poiché poteva esserci un’emorragia interna. Lì mi hanno subito accolto e programmato la risonanza per il mattino dopo.

    Conosceva già l’agenzia MedinAction o le era stata consigliata dall’università?

    Ho conosciuto l’agenzia MedinAction e il Dott. Guerriero tramite un gruppo di stranieri residenti a Roma e ricorro al loro servizio a domicilio ogni volta che ho bisogno di una visita medica. È un servizio straordinario perché c’è sempre qualcuno pronto ad aiutarti, inoltre i medici sono affidabili e lavorano con passione. Lo consiglio vivamente a tutta la comunità internazionale.

    Può dirci qualcosa sul suo ricovero presso UPMC Salvator Mundi International Hospital?

    Durante il ricovero a UPMC Salvator Mundi International Hospital mi sono sempre sentita tranquilla.
    I medici e gli infermieri si sono presi cura di me in maniera eccellente e la stanza privata che mi hanno assegnato era molto confortevole. Tutte le persone con cui ho interagito sono state gentili, premurose, competenti e sinceramente interessate a farmi stare bene.

    Conosceva già UPMC?

    Sì, mio fratello lavora presso UPMC a Pittsburgh (USA), per cui si è sentito molto sollevato nel sapere che mi trovavo in una struttura UPMC a Roma.

    Consiglierebbe UPMC ad altri pazienti internazionali che vivono in Italia?

    Consiglio senza dubbio UPMC e Salvator Mundi International Hospital a tutti gli stranieri che vivono a Roma. L’assistenza è stata eccellente. Mi sono quasi sentita a casa!