Centro Anti-aging - Salvator Mundi International Hospital
  • Wellness Clinic >  Centro Anti-aging

    La medicina generica attuale si confronta con pazienti sempre più longevi che mostrano sintomi non riconducibili a una malattia specifica o a una causa organica definita: si tratta di una costellazione di problemi riferibili a uno stato di infiammazione cronica, a un’alterata funzionalità dei sistemi corporei che, col passare del tempo, diventa una delle ragioni dell’invecchiamento precoce.

    Le metodologie di cura delle malattie cronico-degenerative aggiungono anni alla vita, ma non sempre vita agli anni, migliorando così la quantità ma non la qualità delle nostre giornate. Si tende ad arginare la portata dei sintomi senza curarne le cause, si prescrive un farmaco per abbassare il colesterolo, uno per la pressione, un altro per un problema cardio-vascolare o un pre-diabete di tipo II, mentre sarebbe più consigliabile un’alimentazione ad hoc e un sano movimento fisico.

    I farmaci rivestono un ruolo importantissimo per la cura di molte malattie, ma non devono sostituire un corretto stile di vita: vanno utilizzati nella fase acuta per poi essere magari affiancati dai supplementi nutritivi.

    Le patologie legate all’età altro non sono che il risultato di anni di interazioni tra la nostra genetica, l’ambiente e il nostro stile di vita: proprio quest’ultimo è quello su cui possiamo esercitare al meglio la nostra influenza. Il padre stesso della medicina, Ippocrate, quasi 2.500 anni fa affermava che trovare la giusta alimentazione e tipologia di esercizio fisico era la strada per raggiungere la salute.

    La ricerca di uno stato salute ottimale non è così semplice e, nella quotidianità, si continuano a commettere errori che, giorno dopo giorno, velocizzano il processo di invecchiamento: se fermare questo processo è impossibile, possiamo però rallentarlo. In questo è di grande aiuto la medicina funzionale metabolica, che propone un approccio dinamico e poliedrico, volto alla prevenzione delle malattie croniche di tipo degenerativo.

    Questo tipo di metodica considera l’individuo nella sua totalità e unicità, con una personalizzazione dei trattamenti consigliati, cioè l’opposto dell’approccio generalistico della medicina convenzionale, che tratta il soggetto come un numero, e tende a somministrargli un coacervo di farmaci senza attuare i giusti cambiamenti a uno stile di vita scorretto, causa del malessere.

    Questa “umanizzazione” non è disgiunta dall’utilizzo delle tecnologie più avanzate e dal lavoro in equipe: la multifattorialità delle problematiche che affliggono l’Uomo del XXI secolo richiede un pool di esperti dalle diverse professionalità, unito da idee comuni.

    Le predisposizioni genetiche, le abitudini comportamentali e il peculiare profilo psicologico contribuiscono a comporre quello che ognuno di noi è allo stato attuale e solo un approccio olistico, che tenga nella massima considerazione ogni singolo tassello di quel complesso mosaico che siamo, sarà in grado di indirizzare ognuno verso uno stile di vita corretto.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.