Focus Sonno - Salvator Mundi International Hospital
    • 29 SET 16

    Focus Sonno

    Una cattiva respirazione durante le ore notturne si riverbera nelle condizioni generali giornaliere e può essere sintomo di patologie specifiche. Un sottotipo delle “Sindromi delle Apnee del Sonno” è difatti la “Sindrome delle Apnee notturne” (OSAS), caratterizzata da ripetuti episodi di prolungata ostruzione delle vie aeree superiori durante il sonno; l’ostruzione può essere completa e/o parziale ed è normalmente associata ad una riduzione della saturazione di ossigeno nel sangue.

    Il problema si manifesta durante il giorno mediante un’eccessiva sonnolenza e momenti contrassegnati da mancanza di concentrazione e di attenzione.
    Definita dalla presenza di almeno 5 episodi di apnea/ipoapnea di natura ostruttiva per ora di sonno, in mancanza di sintomi diurni, si parla di “Apnea ostruttiva del sonno” (OSA), ossia interruzione completa del flusso d’aria attraverso le vie aree superiori della durata di almeno 10 secondi.

    Importante la diagnosi precoce della patologia – ancora sottostimata – in quanto è in grado di poter determinare nel giro di alcuni anni danni tissutali dell’organo, causa di ischemie coronariche e cerebrali con severi deficit della memoria, dovuti alla carenza di ossigeno nei tessuti.
    Per tale ragione questa patologia trova presso l’Unità Pneumologica dello SMIH, un intero settore a lei dedicato – area critica – in aggiunta ai servizi diagnostici ed ai metodi terapeutici interspecialistici appositamente adibiti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.